Cerco una notizia su ...   
        
Chi è chi ...   
        
Chi fa cosa ...   

CISF - Fase Regionale 2016

Presentiamo il bando e tutta la documentazione relativa alla fase regionale del Campionato Italiano a Squadre Femminile, che si svolgerà il prossimo 20 marzo a Cormano (MI).

Convocazione CD CRL - 13 febbraio 2016 - Milano

Viene convocata per sabato 13 febbraio p.v. alle ore 12:00 presso la nostra sede CONI CR Lombardia - Via GB Piranesi n° 46 - Milano, la riunione del Consiglio Direttivo con il seguente ordine del giorno:

1   - Lettura ed approvazione del verbale della riunione precedente;
2   - Comunicazioni;
3   - Calendario Tornei;
4   - Tesoreria;
5   - Settore Arbitri;
6   - Settore Istruttori;
7   - Settore Giovanile;
8   - Settore Femminile;
9   - Trofeo Lombardia 2016-2017;
10  - Varie ed eventuali.

Assemblea Annuale CRL Ordinaria e Straordinaria Elettiva - 5 marzo 2016 - Convocazione

L'assemblea annuale del Comitato Regionale Lombardo è in programma il prossimo 5 marzo a Milano.

Si ricorda a tutti che questa assemblea è il momento annuale dove tutti possono portare il proprio contributo di idee alla crescita degli scacchi in Lombardia.

Quest'anno l'Assemblea è anche Elettiva, per l'Elezione di un Membro del Comitato in Quota Istruttori.

Presentiamo in allegato la convocazione.

CRSS - Campionato Regionale Semilampo a Squadre

Presentiamo il bando per l'organizzazione dell'edizione 2016 del CRSS - Campionato Regionale Semilampo a Squadre della Lombardia.

Si ricorda che le candidature devono pervenire entro il 28 febbraio 2016.

Milano: a CityLife domenica 13 dicembre 2015 Luca Moroni campione di 15 anni realizza il record italiano degli scacchi in simultanea, 120 partite!

Stupore... Emozione... Entusiasmo...
Che effetto! Di sale gioco con tante scacchiere, magari anche qualche centinaio, ne abbiamo viste tutti. Ma messe così, come un lungo serpentone di oltre 70 metri, con le scacchiere che si affacciavano le une alle altre separate solo da uno stretto corridoio, probabilmente mai.
All’ingresso nella sala gioco la prima sensazione era sicuramente di stupore ... ed eran tante, come avrebbe detto Padre Dante, e ciascuna con il suo numero, da 1 a 120.
E che emozione -forse anche commozione- vedere i giovani scacchisti milanesi sedersi ordinatamente in attesa del via al grande evento: il tentativo di record italiano di partite giocate contemporaneamente "in simultanea": 120, 8 in più di quante giocate dal grande (scusate il gioco di parole, ma vogliamo rendere l’idea) Grande Maestro Sergio Mariotti ventuno anni prima (il 3 dicembre 1994 a Potenza).
Ed ecco Luca: entra tranquillo (di certo non si rende conto di cosa lo aspetta, come vedremo in seguito) ed è accolto dall’entusiasmo dei giocatori e dei loro accompagnatori, una vera folla di genitori e istruttori. Probabilmente ci sono oltre 400 persone: e sì che all’inizio sembrava difficile trovare abbastanza ragazzi per giocare la simultanea.  Va detto anzi che alla fine i giocatori erano ben più di 120! Si è arrivati a 160, forse uno o due meno, tanto che su una quarantina di scacchiere sono stati affiancati in due che giocavano così in consultazione, oltre che in consultazione con i propri accompagnatori.
Ma procediamo con ordine. Onori al merito a Giovanni Longo, organizzatore dell’evento. Che all’inizio doveva essere una simultanea su 100 scacchiere, ma poi, quando ha saputo che il record italiano era di 112, ha detto: "Ma allora facciamone 120!"
Luca, da quindicenne incosciente, ha detto "va bene" e così nella fatidica domenica 13 dicembre 2015 eccoci tutti a City Life, un moderno complesso ancora in costruzione che sta sorgendo al posto di quelli che una volta erano i padiglioni della Fiera Campionaria: ad accogliere scacchisti e curiosi i ben noti scacchi giganti realizzati dall’artista Enrico Baj.
En passant, va detto che, almeno per i ... meno giovani, il nome di Giovanni Longo è legato ad un altro straordinario evento, che si svolse nel 1995 a San Giorgio su Legnano, da lui organizzato insieme all’amico Alberto Meraviglia: un supertorneo semilampo cui presero parte ben 926 giocatori tra i quali tutti i migliori italiani e nientepopodimeno che Anatolij Karpov! Che tra l’altro giocò tutte le partite su una scacchiera al centro di un ring sopraelevato posto al centro della grande sala gioco. Ma bando ai ricordi e torniamo ai nostri giorni.
Eccoci dunque all’ingresso in sala di Luca, per completezza Luca Moroni jr, con "junior" messo perché c’è un altro scacchista (più anziano) che si chiama come lui. E lui a quello "junior" ci tiene: "Porta bene" afferma. 15 anni (per la precisione 15 anni 5 mesi 12 giorni) due giorni prima ottimo quarto nella finale del Campionato Italiano giocata a Milano dove ha ottenuto la terza e definitiva ‘norma’ per il prestigioso titolo di Maestro Internazionale. E non dimentichiamo che poche settimane prima in Grecia aveva ottenuto un bel secondo posto nel campionato del mondo Under 16, restando fino sul filo di lana in corsa per il titolo iridato!
Eccoci dunque, dicevamo, all’ingresso in sala di Luca, che accompagnato dall’applauso di tutti raggiunge l’estremità della sala dove sono ad attenderlo Giovanni Longo, Pietro Barrera (presidente del Comitato Regionale Lombardo scacchi) e Giorgio Lazzaro, direttore di CityLife, che dopo i brevi discorsi di saluto e le foto di rito giocherà la simbolica "prima mossa" del prestigioso evento. E finalmente alle 14.31 il via ufficiale, con il vostro articolista in veste di ‘commentatore’, e tutti agli ordini degli Arbitri Internazionali Franca Dapiran e Walter Ravagnati.
Il primo giro di Luca è ... a passo di corsa! Con tutti stretta di mano e prima mossa, con la sorpresa che la prima mossa varia ampiamente: non solo e4, d4 e c4, ma anche b3, g3 e Cf3. Sette minuti soltanto per il primo giro, ma poi ci sarà un ovvio rallentamento.
I giovani avversari di Luca sono tutti, maschietti e femminucce, abbastanza bravi, per di più spesso con "suggeritori" alle spalle. Tuttavia già all’ottava mossa arrivano un paio di vittorie per il Maestro concluse con divertenti scacco matto. Il tempo passa, ci si chiede in quanto tempo Luca riuscirà a concludere: quattro ore ... cinque ore ... sei ore ... sette ore?
Ovviamente giocando in fretta Luca commette qualche errore e così inattesa arriva la prima sconfitta con un classico matto sulla prima traversa. Ma le vittorie proseguono.
Dopo un paio d’ore arriva la notizia che l’ANSA ha fatto un lancio sulla manifestazione. Ma il colpo di scena si verifica intorno alla terza ora di gioco: arriva la troupe del TG1!!
Al suo arrivo la giornalista della RAI non sembra molto entusiasta del dover fare un servizio "sugli scacchi" ma dopo aver capito il meccanismo della manifestazione si lascia coinvolgere dall’entusiasmo che aleggia nella sala e fa varie interviste, mentre l’operatore si scatena nelle riprese. "Posso intervistare Luca mentre gioca?" Certo che sì, e così ecco il bravo "junior" costretto a dividersi tra le mosse e le risposte ...
La troupe del TG1 se ne va quando Luca ha finito poco più della metà delle partite. Le ore passano, siamo quasi a cinque, con qualche patta e qualche altra sconfitta, ma in numero irrisorio rispetto alle partite vinte. Dopo la quinta ora Luca ha un momento di sbandamento: "Non vedo più nulla" sussurra e in un solo giro lascia in presa un po’ di pezzi, cosa che gli costerà almeno quattro sconfitte. Si avvicina la sesta ora di gioco, le vittorie sono ormai 100. Gli ultimi giocatori in gara, come sempre accade in questi casi, sono equamente divisi tra le due estremità della sala e Luca deve sobbarcarsi tutto il percorso ogni volta. Ma la conclusione appare vicina. Ed ecco che, del tutto inattesa, torna la troupe del TG1  "Siamo qui per riprendere il finale: quale sarà l’ultima partita?" Attimo di panico: ci sono ancora una partita ad una estremità della sala e due dall’altra ... Ma ci pensa Caissa, la ninfa protettrice degli scacchi, a risolvere la situazione: Luca vince dalla parte dove c’è una sola partita, ne restano solo due vicine sul lato opposto! E finalmente, dopo 6 ore e 9 minuti, il penultimo avversario si arrende e Luca propone patta alla ragazzina che è rimasta, patta subito accettata.
La tv può quindi riprendere la fine e la proclamazione del record: 106 vinte, 5 pari e 9 perse! Per la cronaca il (bel) servizio sarà trasmesso il martedì successivo nelle edizione delle 20 del TG1!
Si conclude così poco prima delle nove di sera la grande avventura di Luca Moroni jr.
Due notazioni per concludere: la prima è che la manifestazione verrà registrata nel Guinness dei Primati, come del resto è stata registrata quella del 1995. La seconda è che a tutti i partecipanti l’organizzazione ha regalato pezzi e scacchiera con l’autografo di Luca stesso: per tutti un bel ricordo di una giornata memorabile.
Il link dove poter vedere il filmato realizzato del servizio del TG1 del 15 dicembre 2015 h 20.00:
https://www.youtube.com/watch?v=sJnPV0Sdx9M&feature=youtu.be
Il link dove poter vedere il filmato della manifestazione realizzato da Andrea Paganini:
https://www.youtube.com/watch?v=8wDqun1resI

Norma GM per Andrea Stella!

Grazie ad una prestazione maiuscola nel torneo di Lorca (Spagna) Andrea Stella ha ottenuto la sua prima norma di Grande Maestro!
Il CD del CRL esprime ad  Andrea i migliori complimenti per il prestigioso risultato.

Stefano Leopardi

Ci e' giunta notizia nella giornata di ieri (30/12/2015) della
prematura scomparsa di Stefano Leopardi, noto Istruttore Giovanile
operanti da anni nel milanese dove la sua attivita' era molto
apprezzata.
Stefano ha fatto parte in passato del Consiglio Direttivo
del Comitato Regionale lombardo e gli attuali Consiglieri con il
Presidente Barrera manifestano alla famiglia Leopardi le piu' sentite
condoglianze

Cheating? No, grazie!

Il giorno 13 Dicembre si è tenuto nelle sale del CONI di via Piranesi il seminario sul cheating nel gioco degli scacchi dal titolo "Il contrasto all'imbroglio (cheating) informatico negli scacchi".
Hanno partecipato 23 persone di cui 22 Arbitri e 1 consigliere Federale, erano rappresentate 4 regioni Italiane, con 3 rappresentanti per il Piemonte uno dal Veneto e uno dalla Campania. C’erano 3 Arbitri Internazionali, 4 Arbitri FIDE, 5 Nazionali, 6 Candidati e 5 Regionali.
L’argomento era molto interessante ed attuale, con problematiche molto particolari da dover sviscerare e il relatore ha dimostrato tutta la sua competenza nell’esporre gli argomenti. C’è stato un buon confronto e si è cercato di esporre le proprie esperienze perché potessero diventare un bagaglio di tutti.
Al di là del numero di partecipanti, buono ma non eccezionale (presenti oltre un terzo degli arbitri attivi della regione e, tra gli inattivi, due delegati provinciali FSI), un valore aggiunto davvero alto alla precisa esposizione dell'AI Francesco De Sio è venuto dai significativi interventi e contributi portati nel dibattito dai partecipanti. Sia l'AF Mario Held, responsabile Corsi della CAF, che il Giudice Sportivo Nazionale della FSI, Elia Mariano, che il Consigliere Federale MF Marco Sbarra hanno seguito attentamente la presentazione intervenendo sia con chiarimenti su aspetti di loro pertinenza sia con interessanti domande. Una citazione e un ringraziamento meritano anche l’AI Jean Dominique Coqueraut e l’AN Federico Zermian.

Le slide utilizzate da Francesco De Sio sono pubblicate sul sito del Settore Arbitrale.

Corso Insegnanti Scuola e Corso Sanatoria SNaQ Istruttori

Nell’ambito del Progetto Scacchi a Scuola, anno 2015/16, si è svolto a Milano, nei giorni del 14 e 28 novembre, il 1° Corso di Scacchi rivolto ai docenti delle scuole primarie e secondarie.
Organizzato dal Comitato Regionale Lombardo e ospitato nella sede del CONI di Via Piranesi 46 in Milano, il corso ha visto la partecipazione di 24 insegnanti, provenienti da 4 provincie lombarde più una fuori regione, Parma.
Il corso si è svolto con l’autorizzazione del CONI, quale ente accreditato dal MIUR per la formazione del personale della scuola.

Sempre organizzato dal CRL in collaborazione e piena sintonia con la Scuola regionale dello Sport - CONI Lombardia, il Corso di "Sanatoria Istruttori" prevista dal regolamento SNaQ si è svolto nei giorni 21 e 22 novembre 2015 e  ha visto la partecipazione attenta ed attiva di 60 Istruttori, otto dei quali provenienti anche da altre regioni.

9° Campionato Italiano a Squadre Femminile 2015 - Fase Regionale

La F.S.I. ed il C.R.L. confermano l’intenzione di promuovere il settore femminile anche mediante la manifestazione in oggetto che nell’edizione scorsa (tenutasi a Milano il 14-15/3/2015) ha visto la partecipazione di 11 squadre (per un totale di 35 giocatrici).
Per il regolamento ed i criteri di qualificazione alla fase nazionale restano validi i documenti dell'edizione 2015, disponibili sul sito FSI (http://www.federscacchi.it/cisf.php).
La fase regionale sarà demandata ai Comitati Regionali e il C.R.L. ha incaricato il Consigliere Paolo Collaro a gestirne l’organizzazione e lo svolgimento.
Detta fase regionale, in analogia agli anni precedenti, si dovrà svolgere entro il 31 marzo 2016, secondo le modalità previste nei regolamenti citati.
Si invitano pertanto i circoli interessati ad avanzare le proprie candidature per l’organizzazione della fase regionale, inviando una mail all’indirizzo paolo65@libero.it, entro la data del 31 gennaio 2016.