Cerco una notizia su ...   
        
Chi è chi ...   
        
Chi fa cosa ...   

Attività Giovanile

Scacchi a scuola

Il Parlamento Europeo ha approvato una dichiarazione per l’introduzione degli scacchi nelle scuole dei paesi membri.
Ecco il testo integrale della Dichiarazione scritta n. 0050/2011 sull’introduzione del programma "Scacchi a scuola" nei sistemi d’istruzione dell’Unione Europea.
Il Parlamento europeo,
- visti gli articoli 6 e 165 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea,
- visto l’articolo 123 del suo regolamento,
A. considerando che il trattato sul funzionamento dell’Unione europea prevede, all’articolo 6, lo sport tra i settori in cui "l’Unione ha competenza per svolgere azioni intese a sostenere, coordinare o completare l’azione degli Stati membri";
B. considerando che il gioco degli scacchi è accessibile ai ragazzi di ogni gruppo sociale, può contribuire alla coesione sociale e a conseguire obiettivi strategici quali l’integrazione sociale, la lotta contro la discriminazione, la riduzione del tasso di criminalità e persino la lotta contro diverse dipendenze;
C. considerando che, indipendentemente dall’età dei ragazzi, il gioco degli scacchi può migliorarne la concentrazione, la pazienza e la perseveranza e può svilupparne il senso di creatività, l’intuito e la memoria oltre alle capacità analitiche e decisionali; considerando che gli scacchi insegnano inoltre determinazione, motivazione e spirito sportivo;
1. invita la Commissione e gli Stati membri a incoraggiare l’introduzione del programma "Scacchi a scuola" nei sistemi d’istruzione degli Stati membri;
2. invita la Commissione, nella sua prossima comunicazione relativa allo sport, a prestare la necessaria attenzione al programma "Scacchi a scuola" e a garantire un finanziamento adeguato a partire dal 2012;
3. invita la Commissione a tenere conto dei risultati di qualsiasi studio relativo agli effetti che tale programma ha sullo sviluppo dei ragazzi;
4. incarica il suo Presidente di trasmettere la presente dichiarazione, con l’indicazione dei nomi dei firmatari, alla Commissione e ai parlamenti degli Stati membri.

Comunicato per il CIG U16

Invito gli organizzatori di gare giovanili a leggere con attenzione l’articolo regolamentare riportato nel documento allegato; attualmente accade che vengano richiesti tornei CIG con eccessivo anticipo temporale rispetto al loro effettivo svolgimento e forse ciò avviene a causa di una interpretazione non corretta delle norme. Ad esempio non è opportuno richiedere ora tornei validi per il CIG 2014 perche’:
  1. Non è necessario a norma di regolamento;
  2. Si creano difficolta’ ai responsabili Calendario e CIG;
  3. Aumenta molto il rischio di dover annullare tornei già approvati.

Confido nella collaborazione di tutti perchè ritengo che quanto sopra possa andare a vantaggio di tutti, non ultimi i ragazzi partecipanti alle gare federali.

Roberto Bernasconi

Allegato: 

Scacchi Sport e Natura

A Bratto (BG) dal 10 al 17 giugno 2012 si svolgerà il Campus Scacchi Sport e Natura, riservato a ragazzi dai 6 ai 15 anni, con l'organizzazione della Chess Projects.

Allegata a questa notizia trovate tutta la documentazione.

Stage di Celerina e Gallerie Fotografiche

Presentiamo una breve Storia dello Stage di Celerina, a cura di Mondini Francesco.

Con l'occasione, inauguriamo le nostre Gallerie Fotografiche, che saranno sempre disponibili con una voce apposita nel menu "La Lombardia" sulla sinistra.

Challenge Italia Giovani - Nuovo Regolamento

Presentiamo il Nuovo Regolamento della Challenge Italia Giovani, in vigore dal 1° ottobre 2009.