Cerco una notizia su ...   
        
Chi è chi ...   
        
Chi fa cosa ...   

Francesco Mondini

Grave lutto per gli scacchi italiani e lombardi in particolare. E' venuto improvvisamente a mancare Francesco Mondini, colonna portante degli scacchi in Lombardia e Vice Presidente del Comitato Regionale Lombardo per tanti anni.
Alla famiglia di Francesco vanno le più sentite condoglianze da parte del nostro Presidente Pietro Barrera e di tutto il Comitato Regionale Lombardo.

Scacchi, 100 anni del Torneo Crespi


Paolo Vezzosi


Oleg Romanishin


Erdene Daavademberel

Disputato dal 3 all’11 dicembre nei locali della Società Scacchistica Milanese il tradizionale ‘Torneo Crespi’ con la partecipazione di 184 giocatori.

Il torneo, organizzato per ricordare la memoria di Edoardo Crespi che nel 1881 fondò la Società, è giunta alla edizione del centenario: la prima edizione in memoria di Crespi si svolse infatti nel 1916.

Sorpresa nel torneo Magistrale, nel quale giocavano tra gli altri il campione ex sovietico Oleg Romanishin, figura leggendario nel mondo degli scacchi, e la giovane campionessa della Mongolia, Erdene Daavademberel, numero 1 al mondo tra le Under 16. Ha vinto l’outsider Paolo Vezzosi, parmense di nascita milanese di adozione, che ha realizzato 7 punti su 9 possibili, terminando solitario al primo posto.

Tutti i dettagli sul sito www.scacchisticamilanese.com


Edoardo Crespi (1849-1910), fondatore nel 1881 della Società Scacchistica Milanese, era una caratteristica figura di ambrosiano. Riuscito rapidamente a raggiungere una modesta agiatezza, si dedicò completamente agli scacchi.

Nel suo testamento; egli, infatti, nominò il Municipio di Milano erede universale dei suoi beni di circa 200.000 lire con l’obbligo di pagare un legato di lire 45.000 al­la Biblioteca Nazionale di Brera (Braidense) - cifra notevole per quei tempi - ed altro di lire 10.000 a suoi lontani parenti. Con la rendita del capitale, l’Erede doveva istituire la “Minestra gratui­ta per i poveri”. Il Crespi dispose che nel caso il Municipio non avesse accettato l’eredità, questa dovesse passare alla Congregazione di Carità e così accadde. Tuttavia il Municipio di Milano in segno di riconoscenza per questo suo benemerito e filantropo cit­tadino, fece fare i funerali a sue spese. Crespi riposa ancor oggi al Monumentale.

Invece la rendita annua della Braidense doveva essere cosi impiegata: Istituzione di una piccola Biblioteca Scacchistica pubblica intito­lata Edoardo Crespi, in seno alla Braidense; versamento di lire 300 annue alla Società Scacchistica Milanese per contributo a tornei so­ciali e versamento alla stessa di lire 3.000 ogni quattro anni dalla sua morte, per Tornei Nazionali, uno magistrale e uno minore.

Nel 1914 la Braidense comunicò alla Società Scacchistica Milanese l’avvenuto accordo in ottemperanza al testamento del compianto Edoardo Crespi, ma il torneo fu rinviato a causa degli eventi bellici. Tuttavia nel 1916, nonostante la guerra, prevalsero coloro che vollero rispettare le volontà del tes­tatore, cosicché il 1° Torneo Crespi poté, finalmente, svolgersi a Milano tra il 12 e il 28 novembre 1916.

Verbale Riunione Consiglio Direttivo 26 novembre 2016

Presentiamo il verbale della riunione del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Lombardo, svoltasi il 26 novembre 2016 a Milano.

Lectio magistralis di Romanishin a Milano!

Torneo internazionale ‘Edoardo Crespi’ a Milano nei locali della Scacchistica Milanese in via Sant’Uguzzone 8 a Milano.
Come star del torneo quest’anno ci sarà il GM Oleg Romanishin, figura leggendaria per il mondo degli scacchi, che festeggia i 40 anni del massimo titolo di Grande Maestro.
Giocherà il Magistrale, poi la sera di sabato 10 dicembre (dalle ore 21) terrà una "lectio magistralis" (in inglese con traduzione simultanea). Ingresso libero.
Oleg Romanishin, Ukraina, nato il 10 gennaio 1952. Grande Maestro dal 1976.
Ha giocato con molti dei campioni del mondo da Tal ad Anand e con molti ha ‘score’ positivo, per esempio 2 vinte a 1 e 3 pareggi con Kasparov.
Per il Torneo Crespi è l’edizione del centenario, la prima si tenne infatti nel 1916.
Tutte le informazioni sul sito ufficiale.

Meglio matto che bullo


Da sinistra: Giribaldi, Fiorelli, Barrera, Paffumi, Scavuzzo, Serpi.


Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano, durante l'intervento.


Una piccola mostra di scacchi e scacchiere artistiche in occasione dell'evento a cura di Romagnoli Giochi della Mente.

La presenza di Anna Scavuzzo, vicesindaco del Comune di Milano e assessore all’Educazione e Istruzione ha nobilitato l’incontro  presso la sede del CONI Lombardia coordinato dal giornalista Saverio Paffumi, in cui per quasi due ore si è parlato dell’insegnamento degli scacchi nella scuola e dei positivi effetti sull’apprendimento e nella lotta al bullismo.
"Meglio matto che bullo" il titolo della giornata che ha evidenziato come gli scacchi, oltre a costituire una valida alternativa agli eccessi ludici digitali (tablet, playstation) sviluppino le capacità logiche di ragionamento e favoriscano l’assimilazione di regole e di comportamenti corretti.
Un pubblico interessato, composto da genitori e insegnanti, oltre che da scacchisti agonisti, ha seguito l’intervento puntuale e preciso della dr.sa Scavuzzo e poi gli interventi di Pietro Barrera, presidente del comitato lombardo scacchi, di Elisabetta Giribaldi, psicologa e psicoterapeuta adolescenziale, di Alfonso Maria Petrosino, poeta e insegnante di scacchi a Parigi, di Paolo Fiorelli, giornalista e autore del romanzo giallo a soggetto scacchistico "Pessima mossa Maestro Petrosi", e di Andrea Serpi, formatore della Federscacchi, responsabile dell’aggiornamento dei docenti di scacchi a livello nazionale.
Ha concluso i lavori la presentazione del libro "Matto per la regina", fatta dagli autori Adolivio Capece e Alesandra Fraccon, testo di fresca pubblicazione studiato appositamente come sussidio per docenti e alunni per l’insegnamento e l’apprendimento degli scacchi nelle scuole  primarie e secondarie di primo grado.

Meglio matto che bullo

Meglio “matto” che bullo - Gli scacchi, la scuola e i ragazzi
La funzione educativa dello "sport per la mente
Sabato 26 novembre, presso la sede regionale del CONI
Tavola rotonda con il vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo

Contro il bullismo - più o meno cyber - e contro la febbre da videogames, play station, smart phone e tablet che contagia i più giovani fin dall’infanzia. Con regole precise e razionali, ma anche con una forte dose di creatività. E poi, con tutta la forza narrativa di una vera battaglia che non fa male a nessuno, tra un esercito bianco e uno nero, con tanto di Regina, Re, Torri, Cavalieri, Alfieri.

Sono gli scacchi, uno dei giochi più antichi, intelligente, difficili, affascinanti del mondo. Un vero e proprio “sport della mente”, come testimonia anche la scelta della sede dell’incontro.

Convocazione CD CRL - 26 novembre 2016 - Milano

Viene convocata per sabato 26 novembre p.v. alle ore 09:30 presso la nostra sede CONI CR Lombardia - Via GB Piranesi n° 46 - Milano, la riunione del Consiglio Direttivo con il seguente ordine del giorno:

1   - Lettura ed approvazione del verbale della riunione precedente;
2   - Comunicazioni;
3   - Calendario Tornei;
4   - Settore Giovanile e Femminile;
5   - Varie ed eventuali.

Campionati Regionali Giovanili 2017

Fino al 20 gennaio 2017 il CRL accetta e valuta candidature per l'organizzazione dei Campionati Regionali Giovanili  2017 (fase regionale del CIG, previsti per la prima meta' del mese di maggio).

Da parte nostra offriamo:

  • Un importante contributo economico (nel 2016 è stato pari a 700 euro)
  • Date blindate in calendario (nessuna concomitanza con eventi simili sarà concessa)
  • Promozione dell'evento
  • Consulenza per l'organizzazione (verifica bandi, regolamenti, etc.)


Attendiamo le vostre proposte rammentandovi che per le candidature è richiesto il modulo MCOEC (si trova qui a sinistra nella sezione "Documenti").

In caso di assenza di candidature adeguate (un Consigliere potra' essere incaricato dal CD del CRL per effettuare una visita esplorativa della sede proposta), il CRL si riserva la scelta della sede per la manifestazione e quant'altro utile o necessario per la miglior organizzazione (diretta o indiretta) della stessa.

Campionati Regionali Assoluti, Under 20 e Femminili 2017

Fino al 20 gennaio 2017 il CRL accetta e valuta candidature per l'organizzazione dei Campionati Regionali Assoluti, Under 20 e Femminili 2017 (previsti per la seconda meta' del mese di maggio).

Da parte nostra offriamo:

  • Un importante contributo economico (nel 2016 e' stato pari a 700 euro)
  • Date blindate in calendario (nessuna concomitanza con eventi simili sarà concessa)
  • Promozione dell'evento
  • Consulenza per l'organizzazione (verifica bandi, regolamenti, etc.)


Attendiamo le vostre proposte rammentandovi che per le candidature e' richiesto il modulo MCOEC (si trova qui a sinistra nella sezione "Documenti").

In caso di assenza di candidature adeguate (un Consigliere potra' essere incaricato dal CD del CRL per effettuare una visita esplorativa della sede proposta), il CRL si riserva la scelta della sede per la manifestazione e quant'altro utile o necessario per la miglior organizzazione (diretta o indiretta) della stessa.

Verbale Riunione Consiglio Direttivo 29 ottobre 2016

Presentiamo il verbale della riunione del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Lombardo, svoltasi il 29 ottobre 2016 a Milano.